Tavolara e Punta Coda Cavallo

Area Marina Protetta di

Tavolara e Punta Coda Cavallo

La massiccia crescita dei flussi turistici contrapposta alla fragilità di esigui arenili e di fondali poco profondi ha reso necessaria l’imposizione di ferree regole di tutela ambientale. Dalla fine degli anni ’90, a protezione dell’immenso patrimonio marino e costiero della zona, è stata istituita l’AMPT. Il Residence ha il privilegio di ricadere all’’interno di quest’area e vuole contribuire alla sua preservazione attraverso la sensibilizzazione dei propri ospiti. In Segreteria troverete notizie e regolamenti per la fruizione corretta delle bellezze naturali dell’Area Marina.

area marina tavolara capo coda cavallo

Dal punto di vista botanico, habitat diversi ospitano endemismi vari (nell’arcipelago ne sono stati contati 34) e una rigogliosa macchia mediterranea.
Tra le specie endemiche che testimoniano il notevole valore naturalistico della zona, Asperula deficiens è esclusiva di Tavolara, ed è una delle piante più rare del mondo. L’isola ospita anche un fiordaliso superibrido, nato dall’incrocio fra altre due piante endemiche, la Centaurea filiformis e la Centaurea horrida, che solo su Tavolara vengono in contatto. Sono caratteristici il Limonium hermaeum e un piccolo geranio (Erodium corsicum), presente solo in Corsica e in Sardegna.

Se il 1992 è l’anno dell’ultimo avvistamento della foca monaca nei pressi di Tavolara, le falesie a strapiombo offrono l’ideale rifugio a numerosi uccelli, tra cui il Marangone dal ciuffo (Phalacrocorax aristotelis desmarestii) e la Berta minore mediterranea (Puffinus yelkouan). È l’Aquila reale (Aquila chrysaetos) la presenza faunistica più importante: da alcuni anni una coppia si riproduce stabilmente sull’isola.

fauna area marina tavolara capo coda cavalloFra le specie che scelgono l’Area Marina per la nidificazione e l’allevamento dei piccoli, ci sono la Sterna (Sterna hirundo) e il Fraticello (Sterna albifrons). Accanto ai Gabbiani reali (Larus michahellis), troviamo il più raro Gabbiano corso (Larus audouinii), esclusivo del Mar Mediterraneo. È certa la nidificazione di alcune coppie di Falco pellegrino (Falco peregrinus), oltre alla presenza della Poiana (Buteo buteo) e del Gheppio (Falco tinnunculus). In alcuni periodi dell’anno, presso lo stagno di San Teodoro e lo stagno di Porto Taverna, a Porto San Paolo, si possono ammirare i fenicotteri rosa.
fauna area marina tavolara capo coda cavallo

Esclusivamente sullo scoglio di Molarotto vive una lucertola endemica dalla particolarissima livrea scura punteggiata di celeste.

Per approfondire: www.amptavolara.com